HOME Ansia e Depressione Omeopatia Fitoterapia Alimentazione Curiosità

Di: Marco Tunice di giovedì 17 Novembre 2016 17:04

Teanina un alleato per il buonumore

La Camelia Sinensis è un piccolo albero sempreverde, molto ramificato, appartenente alla famiglia delle Theaceae dell’ordine delle Guttiferales. la pianta è originaria dell’India settentrionale e della Cina meridionale mentre attualmente per la coltivazione è stato introdotto a Ceylon, Africa Orientale e Sudamerica.

La parte utilizzata sono le foglie per la realizzazione di Tè verdi e Tè neri. I Tè neri si ottengono per appassimento/macerazione e successiva torrefazione delle foglie. I Tè verdi si ottengono per stabilizzazione delle foglie, ad esempio, in corrente di vapore e successiva leggera torrefazione. In questo ultimo procedimento vengono inattivati gli enzimi  e si mantiene quasi inalterata la corofilla, alcuni vecchi testi riportano come la colorazione verde possa essere accentuata con l’aggiunta di curcuma o solfato di rame.

I costituenti attivi presenti nel Tè sono Alcaloidi come Caffeina e Teofillina, derivati Polifenolici, Flavonoidi, Catechine (in particolare la EpigalloCatechina Gallato) e Tannini oltre a un buon contenuto in Vitamina C (in buona parte inattivata con il calore) e una piccola quantità di vitamine del gruppo B (B3, B2, B1) Il fitocomplesso rende il Tè una bevanda ad azione tonica, grazie alla Caffeina, ad azione diuretica grazie alla Teofillina e con proprietà antiossidanti dovute alle Catechine e ai Polifenoli. La bevanda ha dimostrato di possedere anche una certa azione antibatterica con effetto sui microorganismi responsabili della placca dentale, mentre i Tannini conferiscono proprietà astringenti.

Il Tè verde presenta una maggiore quantità di sostanze ad azione antiossidante e un minor contenuto di Caffeina del Tè nero, questo grazie al diverso sistema di stabilizzazione che non prevede l’essicazione con conseguente degradazione enzimatica di diverse sostanze. E’ bene ricordarsi che percentualmente il Tè è più ricco in Caffeina del Caffè, ma per realizzare la bevanda ne viene impiegata una quantità minore. Difficilmente una tazza di Tè nero raggiunge i 50 mg di Caffeina che rappresenta il contenuto medio di una tazzina di caffè espresso.

Il Tè (in particolare il Tè verde) è anche una importante fonte naturale di Teanina un derivato dell’acido L-Glutammico che rappresenta uno degli 20 aminoacidi ordinari, si tratta di un composto a cui si attribuiscono diverse proprietà, in particolare:

  • Azione ansiolitica e rilassante
  • Azione ipotensiva
  • Azione neuroprotettiva
  • Proprietà immunomodulante

Grazie alla sua struttura chimica la Teanina attraversa senza problemi la Barriera Ematoencefalica e contribuisce all’innalzamento del GABA (acido gamma-aminobutirrico), il GABA è un neurotrasmettitore ad azione sedativa, anticonvulsivante. Attualmente molti farmaci ansiolitici, in particolare le Benzodiazepine, mimano l’azione del GABA interagendo con i suoi recettori. Con tutta probabilità risiede nel contenuto di Teanina l’azione più rilassante che procura il Tè rispetto al caffè, malgrado la presenza, in entrambi, di Caffeina. Attualmente sono disponibili in commercio diversi integratori a base di Teanina per isolarne l’azione ansiolitica.

SOCIAL

MARCO TUNICE

  • Chi sono


  • Contattami a:
    info@quellichelansia.it